Associazione Amici di Villa Ada

Associazione Amici di Villa Ada
dal 1987 per la tutela del parco pubblico

mercoledì 27 giugno 2007

10 punti per riflettere sul progetto del museo a Villa Ada

pubblichiamo il documento degli Amici di Villa Ada per riflettere sul significato e sull'impatto del progetto del museo.

cliccare qui

più di 900 cittadini hanno già sottoscritto il nostro appello!! aiutateci a far circolare le informazioni e a raccogliere adesioni all'appello per un progetto coerente con il Parco!!!

venerdì 22 giugno 2007

le risposte dell'assessorato alla cultura del Comune

risposta assess cultura interrogazEcco cosa risponde l'Assessorato alla Cultura del Comune alle domande poste con l'interrogazione presentata da Adriana Spera

martedì 12 giugno 2007

sabato 9 giugno 2007

un contributo per riflettere sul progetto

lettera b.moriconiRiceviamo un contributo da Bruno Moriconi, animatore del circolo Ozanam, che propone alcune riflessioni relative al progetto del museo del giocattolo.

venerdì 8 giugno 2007

Le dichiarazioni del Presidente della Commissione ambiente del Comune

riportiamo alcune dichiarazioni tratte dalla stampa


Il progetto del Museo del Giocattolo a Villa Ada sarà modificato. L’assessore alla cultura Silvio Di Francia è pronto a raccogliere le proposte di cittadini e associazioni per la tutela dell’ambiente. Più spazi per i bambini, meno impatto ambientale.


“A fianco dei tre manufatti principali - spiega il presidente della commissione ambiente Massimiliano Valeriani al termine dell’audizione di associazioni e comitati - si prevede la realizzazione di un ipogeo per ospitare i servizi funzionali al museo. Il tutto nell’opera di recupero della villa”.


“Siamo aperti e favorevoli all’idea di modifica del progetto originario - precisa Di Francia - ma non si può accettare che passi l’idea proprietaria della villa di chi è contrario alla realizzazione del museo. Il museo è un bene pubblico, disponibile per tutti i cittadini e quindi la sua nascita è un’idea positiva”.


 




 Un commento dell'Associazione Amici di Villa Ada:


Le ragioni dell'associazione Amici di Villa Ada sono articolate e prendono spunto dall'idea che il bene comune rappresentato dal Parco e dal Museo debbano essere gestiti, garantendo la partecipazione dei cittadini. Beni comuni pertanto e non merci che possono essere sottoposte alle regole di mercato al solo scopo di incrementare l'offerta turistica senza considerare le conseguenze sul patrimonio che appartiene alle generazioni future.

Alcune scelte ci vedono contrari, soprattutto l'idea di realizzare nuove cubature, seppur ipogee, all'interno di Villa Ada.

Il museo non può essere l'occasione per cementificare Villa Ada: proponiamo, in alternativa, di recuperare altri edifici storici che oggi versano in stato di abbandono e di degrado, quale, per esempio il Casale delle Cavalle Madri.

Ben diversa è la posizione che porta ad affermare che si abbia un'idea "proprietaria": da oltre 20 anni l'Associazione Amici di Villa Ada è impegnata per restituire a tutta la cittadinanza un patrimonio inestimabile rappresentato dal parco e per questi motivi insistiamo nell'evidenziare lacune del progetto e i rischi di stravolgere Villa Ada per costruire un museo nel sottosuolo.

 

sabato 2 giugno 2007

il comunicato dell'associazione amici di villa ada

comunicato 2 giugnoleggete il comunicato stampa dell'associazione del 2 giugno 2007 relativo all'audizione presso la commissione ambiente del comune.